INTRODUZIONE AL KINESIO
Ti trovi qui: Home \ Trattamenti \ Kinesio Taping \ INTRODUZIONE AL KINESIO

Cos’è e da dove viene

Il Kinesio Taping è stato inventato dal dottor Kenzo Kase circa 35 anni fa. È un metodo di bendaggio terapeutico che utilizza un tape elastico (Kinesio Tex Tape) dalle caratteristiche uniche (e non totalmente riproducibili dagli altri tape in quanto si tratto di un marchio brevettato).

È uno strumento riabilitativo che deve essere combinato con altre modalità terapeutiche (es: terapia manuale, terapie fisiche, idroterapia, etc.) e può essere usato per ogni fase del trattamento (acuta, sub-acuta, riabilitativa e cronica) applicandolo nelle sue diverse forme, tensioni e direzioni in quanto in ogni fase cambiano le necessità. Può essere usato anche a scopo preventivo ed aiuta il corpo a tornare al suo equilibrio.

Il dott. Kase notò come spesso l’effetto dei suoi trattamenti benché efficace fosse solo momentaneo ed alle successive sedute i pazienti si ripresentavano con gli stessi sintomi. Questo lo stimolò a ricercare un supporto alla sua terapia che potesse aiutare i pazienti a mantenere i risultati ottenuti tra le sedute. Dai suoi studi nacque cosi il Kinesio Tex Tape ed il Kinesio Taping Method. Fu poi introdotto dapprima negli ospedali riabilitativi in Giappone fino ad essere esposto per la prima volta al pubblico nelle Olimpiadi di Seul del 1988 ed essere introdotto qualche anno dopo anche negli Stati Uniti ed infine in Europa.

Colori

I colori del Kinesio Tex Tape sono 5: il primo creato fu il beige (carne); successivamente in base alla cromoterapia (molto utilizzata in Oriente) furono creati il rosso (fucsia) e l’azzurro; infine per le necessità di atleti e società sportive furono introdotti il nero prima ed il bianco poi. I tape sono tutti identici ad eccezione del colorante che non ne cambia elasticità né funzione. I coloranti derivano da estratti naturali ed i colori utilizzati sono quelli che possiedono i fissanti meno aggressivi per la cute e sono quindi ipoallergenici.

 

 

Caratteristiche

Il tape è costituito al 100% da cotone e fibre elastiche ed ha una elasticità o estensibilità del 40-60% della sue lunghezza a riposo solo lungo l’asse longitudinale. Lo spessore ed il peso del tape sono simili a quelli della cute. È pensato per dare una stimolazione propriocettiva che dalla cute arrivi al cervello ed altre volte per sollevare la cute.

Altra spesso fraintesa caratteristica è il fatto che non contiene medicinali, ma solo cotone, fibre elastiche e colla (100% acrilica, si attiva con il calore, motivo per cui dopo l’applicazione si “sfrega” sul tape). Il Kinesio Taping rispetto ad altri tipi di bendaggio ha diversi vantaggi tra cui: permette i normali movimenti; può essere indossato da 3 a 5 giorni con buona tolleranza cutanea (in quanto traspirante); funziona anche se bagnato, con questo tipo di tape si può tranquillamente fare la doccia senza preoccuparsi troppo (più facile che la colla venga sciolta dal sudore).

Principali usi

  • Sbilanciamento muscolare
  • Squilibri posturali
  • Condizioni circolatorie e linfatiche
  • Traumi legamentosi, tendinei ed articolari
  • Adesioni fasciali e cicatrici
  • Movimenti patologici
  • Condizioni neurologiche

Insomma, il Kinesio Taping è un’utile risorsa per migliorare le performance del terapista e per migliorare le condizioni dei pazienti.